Comune di Taggia

16. Regolamento di disciplina del commercio su aree pubbliche

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA DEL COMMERCIO SU AREE PUBBLICHE
(funzionamento dei mercati e delle fiere - effettuazione della vendita in forma itinerante)

Titolo I - NORME COMUNI

A tutti gli operatori commerciali titolari di concessione di posteggio è vietato recare molestia per la vendita della merce, attirare i clienti con rumori, schiamazzi e mezzi sonori ad alto volume, usare parole o atti sconvenienti, gettare derrate avariate, rifiuti o qualsiasi oggetto sui luoghi di passaggio, occupare spazi non regolarmente concessi, contravvenire gli ordini dei funzionari comunali e degli agenti della polizia municipale, turbare l'ordine e la disciplina del mercato.
Nei confronti dei trasgressori sarà disposta la sospensione, da 1 a 4 frequentazioni del mercato.
Gli stessi provvedimenti sono estesi a coloro che partecipano al mercato come prestatori d'opera.

Nell'area mercatale è proibito esercitare giochi, anche se leciti, mestiere di indovino, saltimbanco e giocoliere, a pena dell'allontanamento immediato e definitivo dal mercato, stabilito ed ordinato dall'autorità comunale.

Il posteggio temporaneamente non occupato dal titolare della relativa concessione è assegnato, per la durata del periodo di non utilizzo, ai soggetti titolari di valida autorizzazione per il commercio su aree pubbliche di qualsivoglia tipologia, secondo l'ordine di priorità maturato.
A tal fine l'ordine di graduatoria viene desunto degli elenchi di "spunta" che verranno numericamente aggiornati sulla base delle presenze maturate.

L'area in concessione non può essere temporaneamente assegnata qualora si tratti di box o chiosco o locale o quando in essa si trovino strutture o attrezzature fissate stabilmente al suolo di proprietà del titolare della concessione.

Titolo II - NORME PER I MERCATI

1 - Giorni e orario di effettuazione

I mercati cittadini hanno cadenza settimanale e si svolgono ad ARMA nella giornata di lunedì e a TAGGIA nella giornata di sabato.

In caso di particolare necessità o di forza maggiore, la Giunta Comunale potrà deliberare lo spostamento temporaneo del giorno di effettuazione dei mercati settimanali adottando le procedure ritenute più idonee al fine di darne massima diffusione possibile.

Gli orari di svolgimento dei mercati cittadini sono i seguenti:

AREA MERCATALE DI ARMA:
* orario di accesso al mercato: dalle ore 6,30;
* orario operazioni di "spunta": ore 8,00; dal 1° giugno al 30
settembre: ore 7.30
* operazioni di montaggio dei banchi: dalle ore 6,30 alle ore
8,00;
* effettuazione delle operazioni di vendita: dalle ore 8,00 alle
ore 12,30; dal 1° giugno al 30 settembre: dalle ore 7,30 alle
ore 12,30;
* operazioni di smontaggio e pulizia dell'area: dalle ore 12,30
alle ore 14,00.

AREA MERCATALE DI TAGGIA:
* orario di accesso al mercato: dalle ore 6,30;
* orario operazioni di "spunta": ore 8,00; dal 1° giugno al 30
settembre: ore 7,30;
* operazioni di montaggio dei banchi: dalle ore 6,30 alle ore
8,00;
* effettuazione delle operazioni di vendita: dalle ore 8,00 alle
ore 12,30; dal 1° giugno al 30 settembre: dalle ore 7,30 alle
ore 12,30;
* operazioni di smontaggio e pulizia dell'area: dalle ore 12,30
alle ore 14,00.

Per le aree mercatali corrispondenti a box o chiosco o posteggio in cui si trovino strutture o attrezzature fissate stabilmente al suolo di proprietà del titolare della concessione, si applicano le medesime regole stabilite per gli esercizi di vicinato del commercio a posto fisso.

2 - Articolazione dei mercati

Le aree mercatali di Arma e di Taggia sono suddivise in categorie merceologiche omogenee: settore alimentare, non alimentare, produttori agricoli.

3 - Modalità di accesso degli operatori e sistemazione delle attrezzature di vendita

Gli operatori, nelle operazioni di accesso alle aree mercatali, dovranno attenersi a quanto regolamentato al punto 1 del presente Titolo.

L'eventuale copertura del banco di vendita deve avere un'altezza minima dal suolo di metri due, misurata dalla parte più bassa, e non deve sporgere frontalmente e lateralmente oltre la metà dello spazio che intercorre tra banco e banco.

La copertura del banco deve comunque essere collocata in modo da lasciare libero e agevole il passaggio, da non costituire pericolo o molestia e da non precludere la visuale degli altri banchi.

I passaggi per il pubblico devono essere lasciati assolutamente liberi da ogni ingombro.

Le attrezzature di vendita, compresa la merce in esposizione, non dovranno superare le dimensioni dei posteggi assegnati.

Le aree mercatali sono interamente inibite al traffico veicolare e, pertanto, la circolazione pedonale avviene liberamente all'interno delle stesse.


4 - Modalità di assegnazione dei posteggi occasionalmente liberi e modalità di registrazione delle presenze

Le assenze dal mercato dei titolari di concessione sono verificate dagli agenti di polizia municipale ai fini dell'annotazione su apposito registro.

L'assenza dal mercato è considerata giustificata solo laddove l'interessato produca idonea documentazione attestante la causa della mancata presenza.

L'assenza del titolare è giustificata da cause di forza maggiore esclusivamente in caso di:
- malattia;
- gravidanza;
- servizio militare;
- lutti (sino al 2° grado di parentela);
- nascita di figli (sino al 5° giorno dalla nascita);

I posteggi si intendono liberi per l'assegnazione temporanea, qualora i titolari delle relative concessioni non li abbiano occupati entro le ore 8,00 ovvero entro le ore 7,30 dal 1° giugno al 30 settembre.

Le presenze degli operatori in "spunta" sono verificate dagli agenti di polizia municipale, ai fini dell'assegnazione temporanea dell'area libera, ed annotate su apposito registro.

Le assenze degli "spuntisti" sono giustificate con le medesime modalità applicate ai titolari di concessione.

Per motivi logistici e di viabilità, il singolo operatore non potrà abbandonare il posteggio prima dell'orario fissato per il termine delle operazioni di vendita se non in caso di termine anticipato del mercato, motivatamente disposto dall'autorità comunale, o per cause personali di forza maggiore debitamente comprovate e comunicate agli agenti di polizia municipale.

Titolo III - NORME PER LE FIERE

1 - Periodi e orario di effettuazione

Le fiere cittadine sono le seguenti:
Fiera di S.Benedetto (febbraio), Fiera della S.S.Trinità (maggio/giugno) e Fiera di S.Lucia (dicembre) che si svolgono a Taggia e Fiera di S.Erasmo (luglio) che si svolge ad Arma.

Le date di svolgimento delle fiere cittadine vengono determinate annualmente.

Gli orari di svolgimento delle Fiere di S.Benedetto, S.S.Trinità e S.Lucia sono i seguenti:

* orario di accesso alla fiera: dalle ore 7,00;
* operazioni di montaggio dei banchi: entro le ore 8,00;
* assegnazione dei posteggi liberi: ore 8,00;
* effettuazione delle operazioni di vendita: dalle ore 8,30 al-
le ore 18,00;
* operazioni di smontaggio e pulizia dell'area: dalle ore 18,00
alle ore 19,00;

L'orario della Fiera di S.Erasmo è il seguente:

* orario di accesso alla fiera: dalle ore 7,00;
* operazioni di montaggio dei banchi: entro le ore 8,00;
* assegnazione dei posteggi liberi: ore 8,00;
* effettuazione delle operazioni di vendita: dalle ore 8,30 al-
le ore 22,00;
* operazioni di smontaggio e pulizia dell'area: dalle ore 22,00
alle ore 23,00;

2 - Articolazione delle fiere

Le fiere prevedono posteggi per i seguenti settori merceologici:
1) misto: alimentare e non alimentare;
2) produttori agricoli

3 - Modalità di accesso degli operatori e sistemazione delle attrezzature

Agli operatori che frequentano le fiere si applicano le medesime disposizioni prevista dal Titolo II, art. 3 del presente regolamento.


4 - Modalità di assegnazione dei posteggi occasionalmente liberi e modalità di registrazione delle presenze

I posteggi si intendono liberi per l'assegnazione temporanea, qualora i titolari delle relative concessioni non li abbiano occupati entro le ore 8,00.

Per motivi logistici e di viabilità, il singolo operatore non potrà abbandonare il posteggio prima dell'orario fissato per il termine delle operazioni di vendita, se non in caso di termine anticipato della fiera, motivatamente disposto dall'autorità comunale, o per cause personali di forza maggiore, debitamente comprovate.

In forza delle vigenti norme in materia di presenze sulle fiere, eventuali assenze, seppur giustificate per qualsivoglia motivo, non daranno luogo all'attribuzione della presenza ai fini dell'anzianità.

Le presenze effettive degli operatori, sia titolari di concessione che temporaneamente assegnatari in "spunta", sono verificate dagli agenti di polizia municipale e trasmesse all'Ufficio Commercio per l'annotazione su apposito registro.


Titolo IV - NORME PER IL COMMERCIO ITINERANTE

E' consentita un'occupazione massima di mq. 2 (2x1) e di mq. 8 (4x2) in caso di veicoli attrezzati (per i quali non è però consentita alcuna ulteriore occupazione di suolo pubblico).

E' consentita una durata massima di una ora dell'occupazione dell'area, trascorsa la quale, l'operatore dovrà spostarsi ad una distanza non inferiore a mt. 500.

E' fatto obbligo di assicurare l'assoluta osservanza delle vigenti norme del codice della strada (sia rispetto alla sede viaria che rispetto ai marciapiedi).

E' fatto obbligo di effettuare la pulizia, al termine dell'attività, dell'area utilizzata.

E' vietata ogni forma di pubblicità sonora con apparecchi di amplificazione.

E' vietata la vendita dalle ore 22,00 alle ore 09,00.


TITOLO V - SANZIONI

Fatta salva l'applicazione delle sanzioni prevista dall'art. 29 del D.Lgs. 114/98, l'inosservanza delle disposizioni contenute nel presente provvedimento comporta sanzioni amministrative pecuniarie da £. 100.000 a £. 600.000, applicabili con la procedura di cui alla L.R. 2/12/1982 n° 45.



Taggia e Arma

WebCam

PUC

PUC

Meteo

Energia

 


Enkel - Due Metri