1450341421

 

 

 

Da sinistra: Marcello Barbieri referente startup Easy Holidays, il Consigliere Manuel Fichera, il Sindaco Mario ConioGraziano Poretti gestore del sito istituzionale del Comune di Taggia, Alessandro Oddone, referente informatico del Comune di Taggia, Luca Bregliano collaboratore ufficio informatica del Comune di Taggia.

 

 

E’ on line da oggi il nuovo portale del Comune di Taggia, il sito istituzionale che va a sostituire, allo stesso indirizzo web, la versione precedente. Il sito, concesso da Regione Liguria, si presenta con una nuova veste grafica, un design responsivo e quindi fruibile da dispositivi mobile e fissi.

 

Nuovo, semplice, intuitivo punta ad offrire informazioni dettagliate per orientare il cittadino e le imprese nella scelta dei servizi erogati dal Comune.

 

DATI TECNICI: Prima di iniziare il lavoro di ristrutturazione di un sito che ha fatto il proprio dovere per anni ma che ha dimostrato tutti i limiti legati alla obsolescenza, è stato necessario un lavoro di analisi che andasse oltre al riportare un mero elenco di uffici o ricreare un contenitore di documenti e modelli. In questa fase svolta dall’Amministrazione, è risultato evidente che la presenza su Internet del Comune di Taggia dovesse necessariamente tener presente due anime distinte per obiettivi, metodologia di utilizzo, canali, target, audience e, naturalmente, per concentrare l’investimento di risorse solo ove necessario per avere valore aggiunto. Da un lato il sito istituzionale, rivolto ai cittadini, che potesse rendere fruibili le informazioni, i documenti, i consigli comunali in streaming, i sistemi di allerta, i comunicati stampa e quant’altro potesse essere utile a migliorare la qualità di quanto il Comune offre ai propri “clienti”.

 

Dall’altro, il sito turistico, rivolto alla platea di Internet, con l’obiettivo di creare richieste da distribuire sul territorio, creare flussi turistici che non siano solo la mera vendita di camere, interfacciare il mondo social e creare engagement anche con uno strumento certamente innovativo, se sarà possibile, consentirne il popolamento dei contenuti non solo da parte dell’Amministrazione per arrivare, finalmente, a realizzare un sistema attivo. Entrambi i siti sono sviluppati mantenendo la filosofia del CMS open source come il Comune fa da tanti anni e di tutte quelle regole e raccomandazioni (rappresentazione grafica separata dai contenuti, sistemi di ricerca ecc.) previste per un ente pubblico. Il sito istituzionale utilizza un tema, Italiapa (disponibile per diverse piattaforme) sviluppato per le esigenze specifiche delle pubbliche amministrazioni che nativamente risolvono le esigenze proposte dal GDPR. Entrambi i siti sono responsivi.

 

Da un punto di vista prettamente tecnico si è passati da un ambiente WISA (windows, iis, sql server, asp.net) ad un ambiente LAMP (linux, apache, mysql, php). Un’altra importante novità è la interrelazione con i social.

 

Da una parte semplici social wall che consentono di mostrare sul sito quanto viene pubblicato sulle pagine facebook, dall’altra, acquisendo dati dei navigatori del sito turistico per popolare un database utilizzabile per promozioni con il social network.

 

Abbiamo posto una particolare attenzione all’aspetto della sicurezza informatica. La vulnerabilità di un sistema obsoleto ed ormai non più manutenuto da anni è uno dei motivi che hanno portato alla migrazione sulla nuova piattaforma. Negli ultimi mesi si è assistito ad un aumento esponenziale degli attacchi a siti internet (ed a server di ICANN) senza danni significativi nella stragrande maggioranza dei casi, trattandosi di semplici redirect o defacement dei siti, ma nell’architettura della soluzione, tutto questo è stato preso in considerazione scegliendo soluzioni che potessero garantire, compatibilmente con gli investimenti, un adeguato livello di sicurezza.

torna all'inizio del contenuto